testata giornalistica diretta dal Prof. Luca Filipponi
Data di Pubblicazione: 09-06-2011
Data di Scadenza: 00-00-0000
Data di Pubblicazione: 06-06-2011
Data di Scadenza: 00-00-0000
Data di Pubblicazione: 06-06-2011
Data di Scadenza: 00-00-0000
Data di Pubblicazione: 13-05-2011
Data di Scadenza: 00-00-0000
Data di Pubblicazione: 13-03-2009
Data di Scadenza: 31-05-2009
Data di Pubblicazione: 06-04-2008
Data di Scadenza: 00-00-0000
 

Medicina-Roma-09-12-2013
PRIMA SESSIONE DI LAUREA DEL NUOVO CORSO DI FARMACIA PRESSO L’UNIVERSITA’ DI ROMA TOR VERGATA.
Farmacia

IL PROF. GIUSEPPE NISTICÒ PROMOTORE DEL NUOVO CORSO DI LAUREA IN FARMACIA, PRIMO CORSO DI LAUREA IN INGLESE NEL NOSTRO PAESE. Alla presenza di un grande pubblico con familiari di laureandi venuti anche dall’Africa, il Magnifico Rettore prof. Giuseppe Novelli e il prof. Sergio Bernardini, Presidente del Corso di Laurea, hanno dato il loro saluto più caloroso e gli auguri ai nuovi laureandi e ai loro familiari. E’ seguito poi l’intervento del prof. Giuseppe Nisticò, promotore del Corso di Laurea, il quale ha voluto far rivivere a docenti e studenti il viaggio fatto da questa Facoltà dalla sua nascita fino al completamento del primo ciclo della Laurea magistrale in Farmacia. Sono pertanto volati via i primi 5 anni dalla nascita del nuovo CDL battezzato da Rita Levi-Montalcini nell’anno accademico 2008-2009. Il CDL in Farmacia è stato avviato d’intesa con l’Università di Roma Sapienza ma anche col pieno sostegno dell’Ordine nazionale dei Farmacisti (dr. Giacomo Leopardi) e dell’Ordine dei Farmacisti della Provincia di Roma (Dr. Emilio Croce). Si tratta di un Corso di Laurea in lingua inglese laddove i quiz per l’ammissione, le lezioni, gli esami e l’esame di laurea sono svolti in lingua inglese e rappresenta un Corso unico su tutto il territorio nazionale. La School of Pharmacy di Tor Vergata è stata già considerata al suo inizio come un modello di eccellenza dal Corriere della Sera e da la Repubblica. Un Corso che ha rotto finalmente il conservatorismo di altre Facoltà di Farmacia in Italia ed ha aperto le frontiere verso discipline di grande importanza in Europa come quelle regolatorie, che si occupano delle regole con cui le Agenzie nazionali e quella europea (EMA) dei farmaci devono autorizzare l’immissione in commercio di nuovi farmaci e il loro mantenimento o ritiro dal commercio per eventuale insorgenza di gravi effetti tossici. Del Corso è stato promotore il prof. Giuseppe Nisticò, Ordinario di Farmacologia dell’Università di Roma Tor Vergata, con un’esperienza scientifica, politica e regolatoria internazionale. Ma, come il prof. Nisticò ha precisato, il Corso non avrebbe raggiunto il successo che si è meritato senza il contributo fondamentale di tutti i docenti della Facoltà di Scienze e Medicina di Tor Vergata che hanno con impegno lodevole e grande competenza ricoperto gli insegnamenti con un contratto o un affidamento non retribuito. Il Ministero dell’Università e della ricerca scientifica, ha aggiunto Nisticò, è stato assolutamente sordo e insensibile alle richieste dell’Università di assegnazione di specifici finanziamenti e di qualche punto organico per assicurare almeno la presenza costante di un nucleo iniziale di docenti nelle discipline caratterizzanti (Farmacologia e Chimica farmaceutica). Eppure grazie all’impegno dei docenti e degli studenti (circa il 25% provenienti da vari Paesi del mondo, es. Nigeria, Iran, Iraq, Cina, Siria, Giordania, etc.) e grazie alla didattica offerta dai docenti dell’Università di Nottingham ed ancora grazie ad una serie di letture magistrali tenute da docenti di fama internazionale ed esperti dell’Agenzia Europea del Farmaco, il Corso di Laurea di Farmacia è approdato oggi felicemente in porto. I primi laureati sono 9, che hanno completato gli esami in anticipo. Fra questi si sono particolarmente distinti per l’impegno e il rendimento alcuni studenti nigeriani (Adekumbi Adebowale, Sanni Olutob e Umeh Victor), ma anche studenti italiani (Fabiani Acri, Ginevra Giannantonio, Mirko Mefistofele, Silvia Piccirilli e Carmela Tozzo) e di altri Paesi come la giordana Jasmine El Moussa Salam. Ma la vera madrina di questa Facoltà che, con grande intuito e generosità, ha consentito l’avvio del nuovo Corso di Laurea di Farmacia, ha detto il prof. Nisticò, è stata Ornella Barra, Direttore generale di Alliance Boots, che insieme con Stefano Pessina, già Amministratore delegato della stessa multinazionale, hanno assicurato le risorse necessarie per sostenere la didattica, conferendo anche borse di studio per gli studenti più meritevoli per un loro stage di 4 mesi trascorso presso la prestigiosa School of Pharmacy di Nottingham o nella sede staccata in Malesia. Così gli impegni assunti all’apertura della School of Pharmacy a Tor vergata e cioè di assicurare una formazione per gli studenti veramente moderna, unica nel suo genere e spendibile anche all’estero sono stati ampiamente mantenuti. Ai giovani laureati si offre una possibilità di occupazione qualificata non solo in Farmacie italiane straniere ma anche nella ricerca scientifica nelle Università o in industrie farmaceutiche come pure nelle Agenzie regolatorie nazionali ed europea. Ciò dovrebbe essere un esempio cui il nostro Governo dovrebbe ispirar egli investimenti in ricerca, evitando la proliferazione di corsi di laurea inefficienti e talvolta inutili ma con una selezione dei nuovi Corsi di Laurea sulla base dell’eccellenza e anche del livello occupazionale che sanno offrire. Il Prof. Nisticò ha dichiarato che importanti saranno le opportunità di contratti futuri per i neo laureati. Farmacia

      Scarica l'allegato
       Visualizza il link
 




Europanews Periodico di informazione online della testata giornalisitica Giovani europei
iscritta presso il Tribunale di Spoleto reg. n°91 rilasciata il 25/03/1997
Direttore responsabile - Prof. Luca Filipponi eugiov@tin.it Direttore - Prof. Marcello Bemporad
In redazione - Angelica Mariotti, Elisabetta Placanica, Riccardo Luccioli - e-mail: medialux@tin.it
L'invio di informazioni e documenti di qualsiasi natura si intenderà a titolo gratuito, ed il diritto irrevocabile di usare, pubblicare, riprodurre ed eventualmente modificare il sopraccitato materiale